Tamara Landau, Psicoanalista

Tamara Landau è nata nel 1949 a Milano, Italia.

Inizia molto giovane il suo percorso analitico con Cesare Musatti, il pioniere della psicanalisi in Italia.

Nel 1970 incontra Jacques Lacan che la invita a far parte della Scuola Freudiana.
Inizia, poco dopo, un'analisi e un controllo con quest'ultimo.
Da allora lavora con Stanislas Tomkievicz, noto psichiatra infantile molto attivo nella lotta per il rispetto dei malati mentali (all'epoca in Francia ancora costretti nelle camicie di forza).
Tomkievicz, direttore delle ricerche all I.N.S.E.R.M.( a Montrouge), diventa in seguito il suo relatore di tesi e le fa conoscere tutti i protagonisti della “antipsichiatria” in Europa:Cooper in Inghilterra, Basaglia in Italia e Roellens in Francia.

Nel 1972 partecipa con quest'ultimo alla creazione di in reparto “antipsichiatrico” nella Seine-Saint-Denis, vero “luogo” di scambio appassionato di idee libertarie e di creazione tra i terapeuti e i pazienti.
Numerosi filosofi, psicanalisti e artisti rinomati partecipano a questa avventura.
Da allora, malgrado la fine di questa esperienza e il nuovo orientamento della psichiatria in Francia, che rigetta a poco a poco tutte le referenze alla psicanalisi, Tamara Landau continua a lavorare nel settore in qualità di psicanalista.

Nel 1973 partecipa alla creazione della rivista GardesFous e fa parte del comitato di redazione (articolo "Mise au Point").
Insegna psicologia patologica all'università di Amiens come docente incaricato, e, per una decina d'anni, lavora come psicoterapeuta con adolescenti in difficoltà in un centro per pazienti alcolisti e tossicomani.
Perfeziona la sua formazione analitica (analisi, supervisione e seminari di supervisione, cartels) con altri maestri della psicanalisi (Octave Mannoni, Gisela Pankow, Jean Clavreul, Françoise Dolto).
E'psicanalista membro attivo del Centro di Formazione e Ricerca Psicanalitica fin dalla sua fondazione nel 1982, dove dirige numerosi seminari di ricerca e di supervisione.

Nel 1994 è membro fondatore della Società di Psicanalisi Freudiana di Parigi presso cui continua a tenere dei seminari di ricerca.

A partire dal 1994 inizia la sua attività di scultrice.

Nel 2005 partecipa al Forum Lou Salomè, associazione di donne psicanaliste, a Milano.

Nel 2007 diviene membro e redattrice della rivista Insistance.

Nel 2008 è membro onorario del movimento psicanalitico italiano La Ginestra. Nel 2008 fonda con Jean-Pierre Landau l'associazione MnemoArt (Arte, Psicoanalisi e Scienza).

Nel 2009 diventa membro incaricato delle relazioni culturali e artistiche Parigi-Roma presso l'Istituto di Alti Studi Psicanalitici. (I.S.A.P.) e redattrice del Journal of European Psychoanalysys (JEP), rivista in lingua inglese pubblicata a Roma e a New York.

Nel 2016 Tamara Landau diventa membro incaricato delle relazioni culturali e artistiche Parigi-Roma del Centro Antinoo Internazionale- Fondazione Marguerite Yourcenar. Link.